racconti - sito Solange

Vai ai contenuti

Menu principale:

racconti

COELO AUREO

Il racconto  dark/horror appare nell'antologia "I VAMPIRI? NON ESISTONO..." pubblicata da Edizioni Domino


26 maggio 1796 – Pavia

“Esci dalla mia testa!”
Il ghigno sadico, perverso, di chi sa che ha già vinto tutto, striscia piano nel cervello, lento e inevitabile.
L’ho cercato io, non posso lamentarmi adesso.
L’ho cercato con l’urgenza della disperazione, ultima chance prima di dover ammettere il fallimento.
Quale migliore arma contro un demonio, se non un altro demonio?
Eppure all’inizio, quando la mia anima aveva ancora una parvenza di splendore divino, ero convinta di poterlo dominare.
“Esci dalla mia testa!”
Non sapevo nulla di ciò che sono, di ciò che molto faticosamente i miei genitori mi avevano nascosto.
La negromanzia non è una scienza, non è nemmeno una dote.
Non ci si alza al mattino scoprendo di possedere un sesto senso che ti permette di comunicare con i morti.
Tutti i morti.
Anche quelli che camminano.
Il ghigno riempie ogni anfratto del mio cervello. È una nenia, una cantilena ipnotica. Micidiale.
“Esci dalla mia testa, bastardo!”
“Rusinein, Rusinein…”
Lo ripete all’infinito, fino all’esasperazione.
Il mio nome è Rosanna, ma lui è uno spiritoso, mi chiama in dialetto, come faceva mio nonno.
Rusinein, Rosina…
A volte imita anche la sua voce, come quei merli indiani che imparano a ripetere le parole con lo stesso timbro vocale di chi lo pronuncia.
E ogni parola è un colpo al cuore che ammalia, seduce, intrappola nel suo incantesimo. Non riesco a controllare il mio corpo, nemmeno la mia mente.
Mi chiama a sé, vuole me, il mio sangue. Ma soprattutto, vuole me.


Rosanna ha un dono particolare: parlare con i morti.
I monaci di San Pietro hanno un problema particolare: il non-morto.
E a volte, per combattere un demone, serve l'aiuto di un altro demone... vivo o morto, che esso sia...


CASTA DIVA


Il racconto appare nell'antologia " 365 RACCONTI EROTICI PER UN ANNO" pubblicata da Delos Book.

Milano, La Scala.
Sul palcoscenico una soprano canta "Casta Diva", dall'Opera "Norma".
In un palco Lei, il viso nascosto dietro una maschera, e Lui, che non dovrebbe essere lì.
Passione clandestina, proibita.
Come la Luna, anche Lei nasconde la sua vera età, perchè il rimpianto della giovinezza non riveli a Lui il suo segreto.

http://www.amazon.it/365-Racconti-erotici-anno-Atlantide-ebook/dp/B00G1SBS24

EVANGELINE

Il racconto è stato pubblicato da La Corte Editore  in formato epub.

Azione/Thriller


Best Hotel, Saint Marie de Cuines, 38 chilometri dal confine italiano.
Marzo, ore 15.25

Rizzi percorse il corridoio con la velocità consentitagli dal lieve zoppicare, e si fermò davanti alla stanza 322, restando in ascolto.
Musica rock.
Gemiti, ansiti, risatine.
La voce di una donna che incitava.
Grugniti, forse un uomo. Forse.
Ancora per poco.
Una spallata scardinò la serratura, sbriciolando il legno. L'anta sbatté violentemente contro la parete, sorprendendo i due amanti clandestini nel letto sfatto, una sopra l'altro, il sedere tondo e abbronzato di lei che scivolava via in un abbaglio.
Tutt’attorno abiti sparpagliati sul pavimento, pareti spoglie dalla tappezzeria dozzinale, la porta spalancata del bagno e l’odore persistente di marijuana.
Rizzi puntò la Glock contro l'uomo disteso tra le lenzuola aggrovigliate, mentre la donna scattava indietro come una molla, arraffando le coperte e tentando di coprirsi, gli occhi fuori dalle orbite nel viso paonazzo.
-No! Non sparare! Non sparare!
Rizzi la guardò solo un istante, di sbieco.
-Perché? Se no che fai? Mi denunci? Piccola puttana ingrata, se tuo padre venisse a saperlo...
-No! No, no! Tu non glielo devi direi, hai capito?- Gabriella agitò un dito, rinunciando a coprirsi ulteriormente.
Rizzi gesticolò con la Glock nell'aria.
-Dai vestiti. Muoviti! Dovremmo già essere a quaranta chilometri da qui. E tu non osare muovere un dito, coglione!
L'uomo nel letto si immobilizzò, mostrando con la destra il pacchetto di sigarette raccolto dal comodino.
-Visto che non intendi ammazzarmi, almeno lasciami fumare...
Con due passi Rizzi gli fu sopra e lo afferrò per i capelli rasta, strattonandolo verso di sé, la canna della Glock impressa nella gola.
Gli parlò addosso, ad un centimetro di distanza.
-Sei vivo solo perché la puttana qui non deve risultare che ci sia stata, e io non ho tempo per ripulire. Tu per me sei morto tanto tempo fa.

(.....)

MEINE LIEBE

racconto Romance, Edizioni Domino

Yvonne ha un dono particolare, la psicometria. Riesce a entrare in risonanza con i cristalli e a scoprire i segreti nascosti nell'anima delle persone. Quando incontra Patrick durante una festa medievale in Toscana sarà proprio un piccolo pendolo di quarzo rosa a far scattare tra loro la scintilla della passione.







http://www.amazon.it/Meine-Liebe-Scarlett-Douglas-Scott-ebook/dp/B00INCUR1E/ref=sr_1_1?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1393865425&sr=1-1&keywords=meine+liebe

Infusi & Refusi  

Racconto, romance


Angela ha solo un pomeriggio per terminare la correzione dei refusi di un bestseller americano e consegnarlo entro sera al suo editore. Un pomeriggio in cui tutto sembra accanirsi contro di lei. In una esilarante lotta contro il tempo se la dovrà vedere con l'amica del cuore svampita, la mamma premurosa, la sorella, e il suo ragazzo che non intende lasciarla sola proprio sotto le incombenti feste natalizie.



Scaricabile su Google Play e Libri
https://play.google.com/store/books/details/Scarlett_Douglas_Scott_Infusi_Refusi?id=N2FqBgAAQBAJ

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu